Guai a ore nove

Guai a ore nove

di Federica Cabras

guai a ore nove cabras

Profumo d’inchiostro, di scoop e di guai, nella vita della giornalista Virginia Carta. Vorrebbe essere una brava cronista, ma non riesce a combinarne una giusta. E in amore? Be’, va abbastanza male. Virginia ha quasi 33 anni, e lavora presso un giornale online come redattrice. Convive con il fidanzato – seppur tra alti e bassi - ha amiche che la amano e una rumorosa famiglia che l’ha sempre sostenuta. Ma le cose cambiano, si cresce, e bisogna affrontare gli ostacoli della vita, come quell’arrogante di Leonardo Ruinas, suo acerrimo e affascinante nemico nonché collega, sempre pronto a stuzzicarla, sempre sul pezzo per farle la guerra. A un tratto, però, tutto va a rotoli: l’amore, il lavoro, nuove coinquiline insopportabili... Quello che Virginia non sa è che, spesso, la determinazione e la sincerità sono la chiave del successo – anche se un po’ di fortuna non guasta mai. https://amzn.to/3mWYNc3

Federica Cabras ha ventisette anni e nutre un profondo amore per la scrittura.
Benché tutti le consiglino un titolo di studio di tipo scientifico, è innamorata dei libri. Si laurea in Lettere, indirizzo moderno, nel 2015. Tacchi scomodissimi ai piedi e corona d’alloro in testa, si sente finalmente felice; niente stetoscopi né flebo e neanche vetrini: vuole tenere una penna, tra le mani. Collabora fino a febbraio 2018 con la casa editrice Book Sprint edizioni come correttrice di bozze. Per sei anni (2012-2018), scrive di Salute&Benessere e di Libri per il giornale Prima Pagina online diretto da Marco Ricciardi.
Ora lavora a tempo pieno per Vistanet, un giornale attivo nella sua regione, e cura la sezione Libri per M Social Magazine, il web magazine diretto da Monica Landro della New Music International.
Talvolta recensisce libri per il Blog letterario Signora dei filtri gestito da Patrizia Poli.
Da sempre attratta anche dal versante macabro della vita, consegue un master in “Criminologia e sicurezza nel mondo contemporaneo” il 23 febbraio scorso, discutendo una tesi sulla figura di Amanda Knox del caso Kercher. Attualmente è iscritta a un Master in Biblioteconomia e organizzazione archivistica. Arriva tra i primi dieci al concorso letterario indetto da Margherita Musella (con la collaborazione della casa editrice “Sa Babbaiola”) dal titolo “Insieme” e il suo racconto breve dal titolo “Cielo di maggio” fa parte della raccolta uscita a maggio.
Ad aprile 2016 auto-pubblica un thriller psicologico da titolo “E non VISSERO FELICI E CONTENTI”.
È lieta di entrare a far parte della famiglia della Literary Romance con un romanzo dolce e divertente, “Un sogno, un amore e un equivoco”. A febbraio 2020 pubblica con Officina Milena un thriller dal titolo “I segreti di una culla vuota”.