L’isola delle lepri

L’isola delle lepri

di Patrizia Poli

isola delle lepri poli patrizia

Una fanciulla in odore di santità. Il cuore di un uomo straziato dal desiderio. Una donna capace di grandi passioni.

Margit d’Ungheria è ancora nel grembo materno quando viene votata a Dio.

Monacata a forza si accolla ogni sofferenza e privazione pur di essere gradita all’Altissimo. Rifiuta la proposta di matrimonio dell’aitante re di Boemia Ottocaro, mette pace fra l’amato fratello Stefano e il padre. In realtà, il suo animo triste è preda di una nostalgia feroce e di rancori violenti, il suo cuore è straziato dal desiderio di una vita fuori dalle cupe mura del convento. Accanto a lei, Marcello, il padre provinciale dei domenicani, bruciato da una segreta passione, e Kalima, la fedele cagna. È la storia di una donna singolare, di una giovane vita sprecata, di un animo potente, tormentato, capace di amore, passione e solitudine immensi.